La Maya

La Maya completa la sua formazione presso i più noti ballerini di flamenco a Madrid e Siviglia, tra i quali Carmen Cortés, Manolo Marín, Javier Cruz, Milagros Mengíbar, Matilde Coral, Pilar Ortega, La Toná e La Tati sono da lei considerati i suoi grandi maestri. Invitata in tutta la Svizzera, Italia, Germania e Slovenia, La Maya si crea un nome internazionale nell’ambiente flamenco. Lavora con grandi artisti come El Niño Josele, Josele Heredia, El Pescaíto, La Antonia, José Parrondo, Rubín de la Ana, Carlos el Canario, ecc.. Al Festival dell’Opera di Bellinzona (CH) balla nella Carmen con la famosissima Orchestra di Mosca e alle Lenzburger Festwochen (CH) nel El Amor Brujo di M.de Falla. E’ invitata dal rinomato Quartetto Torres nelle sue tournées in Svizzera e all’estero. El Grupo Municipal de Almería (E) la chiama come coreografa e ballerina in Andalusia. Le sue produzioni quali Buscando, Mediterráneo, Libre como el aire, de tránsito, sueños, adelante con il suo gruppo el Candil la portano regolarmente in tournée e a partecipare a numerosi festivals.

La Maya vive a Lugano (CH), dove ha sede la scuola FLAMENCO LA MAYA, da lei fondata e diretta.
68###3#0